Di nuovo attivo il numero “SOS Combattimenti”

Share

Questo fenomeno criminale complesso purtroppo risulta in aumento, con ambiti non ancora del tutto esplorati, come quelli concernenti l’addestramento di cani alla lotta con altre specie: un fenomeno che sta coinvolgendo in lungo e in largo il territorio nazionale.

PER CONTRASTARE IL PREOCCUPANTE AUMENTO DEL REATO DI COMBATTIMENTI TRA CANI, DAL 1 LUGLIO TORNA ATTIVO IL NUMERO DEDICATO DALLA LAV “SOS COMBATTIMENTI” TEL. 064461206.

Dal sito della LAV
Dal sito della LAV

Si tratta di un servizio unico nel suo genere nel panorama nazionale, istituito per dare un aiuto concreto a tutti quelli che vogliono intervenire, nella massima discrezione, contro i soprusi delle lotte clandestine.

SOS Combattimenti non è un numero di emergenza né di pronto intervento ma è un servizio che permette di:

Raccogliere segnalazioni di combattimenti tra animali.

Tracciare una mappa dettagliata del fenomeno.

Favorire l’attivazione di inchieste giudiziarie e sequestri di animali come prevede la legge.

Il numero SOS Combattimenti 06.4461206 è attivo dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 17.00 oppure potete scrivere a soscombattimenti@lav.it.

“Purtroppo i combattimenti tra animali negli ultimi tempi sono aumentati in modo molto preoccupante – dice Ciro Troiano, criminologo e responsabile dell’Osservatorio Nazionale Zoomafia della LAV – A indicare l’aggravarsi del fenomeno sono l’aumento delle segnalazioni, il numero di persone denunciate, i molti ritrovamenti di cani feriti o morti a seguito delle lotte e lo spopolare nel web di pagine che esaltano i combattimenti. Sono aumentati – prosegue Troiano – anche i furti e i rapimenti di cani di razze abitualmente usate nei combattimenti”.

“Scopo del Servizio – continua Troiano -, è quello di raccogliere le segnalazioni sui combattimenti, anche in forma anonima, per mappare il fenomeno a livello nazionale e, laddove ci sono presupposti, dare d’impulso alle attività giudiziarie. Non è un numero di emergenza né di pronto intervento poiché non si tratta di un organo di polizia, pertanto non raccoglie denunce né organizza controlli. L’obiettivo è di svolgere una preziosa attività di raccordo tra i cittadini e le Forze dell’Ordine favorendo così l’avvio di inchieste e di sequestri degli animali coinvolti”.

Serena Tagliaferro Written by:

Serena Tagliaferro nasce a Roma. Socia e volontaria di molteplici associazioni animaliste, dai primi giorni di vita ad oggi ha avuto con sè l'immensa presenza dei suoi animali: gatti, uccelli, roditori, pesci e tantissime altre specie che le hanno permesso di conoscerli, rispettarli e fondamentalmente a prendersene cura al meglio.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *