Proteggere la cute di cani e gatti dai raggi solari

Share

Un’eccessiva esposizione ai raggi UV può essere pericolosa anche per i nostri amici a quattro zampe che, per stare sempre con noi, si trovano in situazioni che non avrebbero affrontato in natura: spiagge soleggiate, passeggiate in montagna, attività fisica nelle ore più calde del giorno.

Cani e gatti hanno delle zone quasi prive di pelo che dovrebbero essere protette: il tartufo (la zona intorno a naso e bocca), la punta delle orecchie, l’addome. L’epidermide di cani e gatti è molto più sottile di quella umana tanto da permettere alle radiazioni solari di raggiungere gli starti più profondi del derma.

Quindi, proprio come noi, anche gli animali hanno bisogno di proteggersi dal sole.

La protezione è necessaria soprattutto per:

Cani con il pelo chiaro o corto (perché soggetti ad un particolare tipo di dermatite che provoca arrossamenti e desquamazione) e per i cani che hanno il ”tartufo” di colore chiaro.

Gatti bianchi, gatti con orecchie bianche, nasi chiari o gatti senza pelo, soggetti alla dermatite del padiglione auricolare di cui è responsabile il sole ricordiamo che è una patologia che predispone al tumore.

Veniamo alle protezioni solari:

Ne esistono molte in commercio e per questo vi invitiamo a chiedere aiuto al vostro amico veterinario, che sulla base della sua esperienza vi saprà consigliare.

Tendenzialmente le creme con pigmenti minerali riflettono i raggi UVA-UVB e aiutano a proteggere la cute dai danni del sole. Idrata e di conseguenza migliora l’elasticita’ cutanea in caso di cuscinetti plantari secchi, orecchie ed altre superfici cutanee screpolate, e ammorbidisce le callosità cutanee. Quindi idratare e ristrutturare la cute più delicata è un nostro obbiettivo. Consigliamo soprattutto creme senza profumo, senza alcool, senza coloranti, non grasse e non appiccicose al tatto. Importante per una scelta d’amore e consapevole è acquistare un prodotto che sia stato testato in vitro quindi che non sia stato effettuato o commissionato attraverso la sperimentazione animale.

Inoltre ricordiamo le regole fondamentali per vivere al meglio l’estate con i nostri pet:

. evitare che il cane (o il gatto) stia troppo a lungo sotto il sole nelle ore più calde, soprattutto d’estate e in alta quota

. fare attenzione alle situazioni che aumentano il rischio o riducono la percezione del pericolo: altitudine, cielo leggermente nuvoloso, vento fresco, superfici che riflettono la luce come neve, sabbia o acqua

  • asciugare bene il cane dopo i bagni in mare
  • risciacquare con cura il mantello con acqua dolce dopo i bagni in acqua salata
  • tenere sempre acqua fresca a disposizione dell’animale
  • avere particolare cura per i cuccioli e i cani di piccola taglia a pelo raso
Serena Tagliaferro Written by:

Serena Tagliaferro nasce a Roma. Socia e volontaria di molteplici associazioni animaliste, dai primi giorni di vita ad oggi ha avuto con sè l'immensa presenza dei suoi animali: gatti, uccelli, roditori, pesci e tantissime altre specie che le hanno permesso di conoscerli, rispettarli e fondamentalmente a prendersene cura al meglio.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *