Tata fissa parte 2

Share
Una mamma mi chiede: “perché non vogliono più vitto e alloggio?”
1) motivo storico: le comunità straniere nel nostro paese si sono allargate, gli affitti abbassati e i loro lavori sono pagati tutto sommato bene. Si adattano a vivere in comunità ma preferiscono la libertà a più soldi.
2) alcune famiglie hanno abusato del vitto e alloggio trasformando quello che sono 10 ore di lavoro per 5 giorni e mezzi settimanali in un 7/7 con poco riposo. Non essendo un lavoro facile da gestire in quanto non una professione di per se almeno fino ad ora il risultato è che quelle brave non vogliono fare il vitto e alloggio.
3) è aumentato il numero di anziani che necessita assistenza e lavorare con un anziano è spesso meno faticoso e viene preferito come tipologia di vitto e alloggio.
4. E’ aumentata esponenzialmente la richiesta di persone vitto e alloggio e non tutte le offerte sono uguali.
Gli strumenti più utili per rintracciarle, quelle poche rimaste, sono agenzie specializzate (con ottime referenze su FB), il passaparola, siti web e un pizzico di fortuna.
Elena Biondi Written by:

Elena Biondi, tata da oltre 15 anni, consulente familiare dopo due lauree e due master ha deciso di aprire un'attività dalla radici tutte italiane ma con uno sguardo alle tecnologie europee. Ama molto i punti ma tende a collezionare virgole. Come manager di Non Solo Babysitter, per questo blog, si occuperà con gran piacere di rispondere alle vostre domande e di fornirvi link ed informazioni utili su come trovare la giusta scuola, asilo, attività per i vostri piccoli. Oltre a guidarvi nella scelta della Tata o Colf o Assistente più adatta.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *