Tata Vitto e Alloggio, fra sogno, nevrosi e realtà

Share

La saga delle mamme alla ricerca di tata vitto e alloggio a Roma procede. Ricevo giornalmente, come consulente per famiglie, decine di telefonate di genitori alla ricerca di una tata Fissa, Live In, che viva con loro, che sia parte della famiglia.
Anni fa era una cosa bella, apprezzata dal personale quella di andare in Vitto e alloggio si risparmiava e si potevano mandate i soldi a casa.

Molto è cambiato da allora, le comunità si sono allargate, tante tate e colf hanno famiglia e/o compagni e figli in Italia. In compenso sempre più mamme hanno bisogno di un’assistenza h24, sia perché i mariti lavorano all’estero, sia perché una volta giunti al secondo figlio la vita non è poi così semplice. 

La verità è che non è semplice neanche trovare qualcuno di fidato, bravo, competente che ci aiuti con i più piccoli. Non sono ancora mamma ma ho lavorato per 16 anni con bimbi da 0 a 12 anni e ascolto costantemente le esigenze e perplessità delle famiglie e più ascolto e osservo più credo che servirà tempo e un pizzico di fatica per poter davvero formare una classe di professionisti in grado di darci realmente una mano.

Sono nati gruppi facebook, blog, portali, nuove agenzie e nonostante tutto non hanno risolto efficacemente il problema di tante famiglie italiane: il giusto supporto. In particolare la figura del vitto e alloggio, Tata e Colf, è quella più gettonata e quella meno ambita dalle tate. Per pochissime è una prima scelta per troppe un ripiego. Per le mamme (e per noi che tentiamo di aiutare le mamme) questa ricerca è diventata a dir poco nevrotica. Fra chi da la disponibilità e poi scappa per un’offerta migliore dopo due settimane, referenze false, furti, incapacità gestionale dei piccoli di casa e molto altro ancora più che una ricerca trovare quella giusta è un terno al lotto.

Il comportamento di alcune rischia poi di danneggiare anche le altre. Perché poi ci sono anche quelle brave di Tate e Tate colf, quelle che ci aiutano a crescere i piccoli e ci danno una mano con la gestione della casa, che sono nostre dipendenti ma fanno anche parte della famiglia da anni. Concediamoci di sognare, come possiamo trovare la nostra Tata? La nostra Mary P di turno? Molta pazienza, un consulente non guasterebbe, ognuno scelga il suo preferito, un buon budget (se la richiesta è molta l’offerta sale) e anche un pizzico di fantasia, saper andare oltre alcuni difetti il 99% però è fortuna . . .

Elena Biondi Written by:

Elena Biondi, tata da oltre 15 anni, consulente familiare dopo due lauree e due master ha deciso di aprire un'attività dalla radici tutte italiane ma con uno sguardo alle tecnologie europee. Ama molto i punti ma tende a collezionare virgole. Come manager di Non Solo Babysitter, per questo blog, si occuperà con gran piacere di rispondere alle vostre domande e di fornirvi link ed informazioni utili su come trovare la giusta scuola, asilo, attività per i vostri piccoli. Oltre a guidarvi nella scelta della Tata o Colf o Assistente più adatta.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *